This is the Italy website
      
This is the Italy website


Trova una classe

Available Local Sites



Baby Sensory

Articoli Pubblicati sullo sviluppo dei bambini

Il video di seguito mostra una selezione di attività usate nei gruppi Baby Sensory che sono ideate specificatamente per aiutare lo sviluppo dei bambini dalla nascita. 



La fondatrice di Baby Sensory, Dr Lin Day è stata incaricata di scrivere una serie di articoli sullo sviluppo del bambino per i professionisti dell’infanzia. Puoi vedere alcuni esempi di questi articoli di seguito.

I bambini e la matematica

Imparare i concetti matematici di base è un’impresa complessa, ma nel provare a capire le parole i bambini scoprono in modo naturale i problemi da risolvere.   La sfida per il genitore o l’educatore è quella di creare un ambiente interessante e ricco in cui possa avvenire l’apprendimento precoce della matematica (e scienza).

Questo articolo fornisce una panoramica della comprensione della matematica di base nel primo anno di vita e suggerisce dei modi in cui genitori ed educatori possono incoraggiare l’amore per la matematica nei bambini che sarà loro utile per il futuro. Leggi tutto...

Confinamento solitario

Gli specialisti sono sempre più preoccupati che i ritardi motori nei bambini possano essere correlati alla quantità di tempo trascorso in contenitori, come i sediolini per l’auto, i passeggini, le sdraiette, le altalene, i marsupi. Mentre questi oggetti svolgono la loro funzione, i bambini che passano troppo tempo in essi  possono sviluppare problemi come l'appiattimento del cranio, muscoli del collo contorti e ritardi nello stare seduti, gattonare, camminare e parlare. Un uso eccessivo di questi oggetti potrebbe anche essere parzialmente responsabile di disturbi della colonna vertebrale e dorso-lombari in età avanzata.

Le sedioline per i bambini possono essere utili per consentire ai genitori ed agli educatori la libertà di compiere lavori domestici nelle ore di punta della giornata. Possono anche offrire una soluzione quando nient’altro sembri tranquillizzare o calmare il bambino. Genitori ed educatori ben intenzionati potrebbero mettere i bambini nelle sedioline per sicurezza, sostegno e intrattenimento, ma anche così, non dovrebbero essere usati come una ‘baby sitter’ permanente. Chi si occupa di curare i bambini avrà insinuato qualche pensiero circa la quantità di tempo che i bambini trascorrono in sediolini e i genitori sono invitati a guardare con attenzione la frequenza con cui vengono utilizzati questi sistemi. Leggi tutto....

Il linguaggio dei segni dei bambini

I bambini sono nati con un innato linguaggio del corpo che è comune a tutte le culture. Molto prima della comparsa del linguaggio, i bambini comunicano spontaneamente con i loro genitori usando gesti e suoni per stimolare la loro amorevole attenzione. Sorridere, per esempio, è il primo segno amichevole che rende la madre vicina e attenta. Successivamente, mette in atto un centinaio di modi diversi per comunicare sensazioni di amicizia verso le persone. È senza dubbio il più importante segno sociale nel repertorio umano di gesti e segni.

Molti genitori sperimentano un’intensa frustrazione nel capire i segnali del loro bambino. Anche se il buon senso va in qualche modo in loro aiuto per capire i bisogni e i desideri del loro bambino, in pratica, devono rispondere a una dozzina o più di indizi e trovare la soluzione giusta. Il linguaggio dei segni è un modo di trarre conclusione per il genitore! Leggi tutto...

Nutrimento ed attaccamento precoci

L’attaccamento è un intenso legame emotivo tra il genitore ed il bambino che spesso inizia durante la gravidanza e continua dopo la nascita. Tuttavia, dopo tutta l'eccitazione e l’attesa, quando il bambino alla fine arriva, alcuni genitori hanno difficoltà a formare un legame con il loro bambino. In passato, i ricercatori hanno pensato che il tempo trascorso con il neonato era una garanzia per sigillare il legame tra loro. Tuttavia, non vi sono prove che suggeriscono che l'attaccamento inizia alla nascita. Ora sappiamo che il legame madre-bambino è molto complicato e che ci sono molte ragioni per cui le relazioni richiedono tempo per crescere e svilupparsi. Leggi tutto....

Lo sviluppo del linguaggio

L'acquisizione della parola e del linguaggio sono competenze complesse e i bambini capiscono parole e frasi intere molto tempo prima di poter parlare. Ciò che è così straordinario è che i bambini fino all'età di dieci mesi hanno la capacità di apprendere diverse lingue. Gli adulti, tuttavia, hanno grandi difficoltà a gestire la grammatica e i dialetti di nuove lingue, perché sono abituati ai suoni e ai codici della loro lingua madre. Leggi tutto....

Musica per neonati e bambini

È impossibile definire esattamente cosa sia la musica, sebbene la maggior parte delle persone accettino che possano essere suoni prodotti dal canto o con strumenti. Una cosa è sicura che la musica ci aiuta a comunicare pensieri, idee ed emozioni in modi in cui nessun altro stimolo potrebbe. Offre anche tutta una serie di altri benefici, dalla gestione del dolore e dello stress al coordinamento motorio e ritmico. Inoltre contribuisce inequivocabilmente allo sviluppo positivo del cervello umano. A casa o al nido, la musica può dare il tocco per un’atmosfera rilassata, calda e invitante. Può aiutare i genitori e gli educatori ad indirizzare le emozioni, la creatività, il linguaggio e i bisogni sociali dei bambini e può essere usata per supportare i movimenti. La musica può anche incontrare i bisogni dei neonati e dei bambini di diverse culture. L’effetto della musica sui bambini con problemi sensoriali, disabilità, malattie e bisogni di apprendimento speciali può essere di vasta portata. Leggi tutto....

La sensorialità del bambino

La prossima volta che leggi un libro, fermati per un momento e ammira la straordinaria capacità del cervello di svolgere un compito intricato. Elaborare l’informazione e coordinare gli occhi coinvolge molte interazioni complesse tra i cervello ed i sensi. Le sensazioni dal mondo esterno sono tramutate in impulsi elettrici e inviate al cervello, che poi decodifica l’informazione per produrre l’immagine vista. Sebbene il processo di raccolta ed elaborazione dell’informazione inizi prima della nascita, non appena il bambino lascia il grembo, gli organi di senso lavorano a pieno ritmo. Questo è l’inizio dell’educazione sensoriale. Leggi tutto....

Il potere del tatto

I bambini hanno un bisogno biologico di affetto fisico stretto. Niente è più importante per il loro sviluppo emotivo, fisico e intellettivo che un abbraccio confortevole o un tocco affettuoso. Ciò che è certo è che i bambini che vengono abbracciati, coccolati e accarezzati hanno maggiori probabilità di crescere divenendo esseri sociali amorevoli. Inoltre raggiungono indipendenza e fiducia, che porta ad un aspetto importante dalla fine del primo anno: l’abilità di giocare da solo.I bambini che sono toccati regolarmente prendono peso più velocemente, sviluppano un sistema immunitario più forte, gattonano e camminano prima, dormono più profondamente e piangono meno dei bambini deprivati del contatto fisico. I bambini che ricevono molto affetto mostrano maggiore predisposizione per comportamenti finalizzati, meno per il gioco solitario e minore aggressività a scuola. Inoltre raggiungono più alti livelli nei titoli di studio nella vita successiva. Leggi tutto....

Il senso dell’olfatto

Tutte le stagioni offrono una gamma di odori allettanti per stimolare i sensi. La primavera non fa eccezione. L’aria è piena di profumo di fiori, il terreno fertile profuma di terra bagnata, erba appena falciata, foglie nuove che crescono e un sacco di altre esperienze olfattive (odori). Questi odori sono convertiti in segnali elettrici che raggiungono le aree del cervello coinvolte nell’emozione e nella memoria. Questo è il motivo per cui gli odori sperimentati nella prima infanzia possono evocare una tempesta di ricordi emotivi nella vita successiva. Nessun altro senso ha lo stesso potere. Leggi Tutto....

Pet Therapy assistita

La ricerca dimostra che avere un animale può dare una vasta gamma di benefici in salute ed emozioni per i neonati e per i bambini.  La maggior parte sono associati al rilascio di un ormone,l’ossitocina.

L’ossitocina è stato chiamato l’ormone dell’abbraccio, dell’amore o dell’attaccamento per il suo ruolo nel facilitare i legami e l’attaccamento a lungo termine. Accarezzare, tenere in braccio, abbracciare o dare colpetti ad un cane rilascia ossitocina nel sangue nello stesso modo in cui lo fa abbracciare un adulto familiare,  dando luogo a sentimenti di felicità, calma e contenimento. Come conseguenza, il bambino diventa meno ansioso e più predisposto a fare amicizia. Inoltre l’ormone aumenta le sensazioni emotive verso oggetti inanimati, che è il motivo per cui le persone danno un nome alla loro macchina, piangono quando vendono i loro averi e mostrano generosità verso gli sconosciuti. Allo stesso modo, l’ossitocina determina l’attaccamento ad un peluche o ad una copertina speciale, dal momento che è associato con le sensazioni di conforto e calore tra il bambino e il genitore. Leggi tutto....

Dormire bene di notte

Per la maggior parte dei genitori, i due problemi principali sono addormentare e mantenere il sonno. Alcuni bambini si addormentano facilmente e continuano a dormire mentre altri si addormentano ma si svegliano spesso. Alcuni bambini si addormentano con difficoltà, ma poi non si svegliano, mentre altri non vogliono andare a dormire né continuare a dormire. I bambini che dormono bene a 6 mesi potrebbero sviluppare difficoltà del sonno mentre crescono e viceversa.

I problemi del sonno sono comuni nei bambini, ma capire e sapere come sistemarli consente ai genitori a loro volta di dormire meglio la notte, cosa che a sua volta li rende capaci di dare cure amorevoli,pazienti e costanti ai loro bambini. Leggi tutto....

I papà sono così importanti!

L’antropologa Margaret Mead una volta disse che i padri erano una necessità biologica,ma una disgrazia sociale. Uno dei nostri maggiori teorici, Sigmund Freud, credeva che le madri fossero biologicamente adatte ad essere genitori migliori dei padre. Infatti, i padri erano relegati al ruolo di chi provvede alla sussistenza e poco altro. Anche John Bowlby, uno psichiatra Inglese, rinforzava l’idea che la madre fosse il primo e più importante oggetto dell’attaccamento infantile. Anche l’esperimento di Even Harry Harlow con le scimmie Rhesus promuoveva l’idea della madre come principale fonte di cura. Comunque, il maschio delle scimmie Rhesus hanno dimostrato di essere buoni padri in assenza della femmina. Molti studi sugli animali supportano l’idea che i maschi sono buoni padri. Le scimmie Uistitì e Tamarin assumono un ruolo paterno con i loro piccoli, masticando cibo per loro e anche assistendo alla nascita. Generalmente, la buona volontà della femmina è un fattore cruciale nella determinazione del coinvolgimento paterno. Leggi tutto....

I Bambini sono così bravi!

Questo è il primo di una serie di articoli sull’apprendimento e lo sviluppo del bambino. Tuttavia, non troverete consigli su nutrizione, alimentazione, sicurezza o igiene. Lo scopo di ogni articolo è di spiegare come i bambini imparano, sviluppano o acuiscono il linguaggio e per dimostrare il motivo per cui le esperienze sensoriali, stare a pancia in giù e la prima educazione sono così importanti. I neonati hanno una straordinaria capacità di apprendere, ma dal momento che i genitori o gli operatori potrebbero non sapere cosa cercare, abilità e capacità possono passare inosservati. Questo articolo rivela quanto i bambini siano intelligenti e offre ai genitori e agli operatori una significativa e notevole opportunità di godere del potenziale di apprendimento di questi incredibili esseri da subito!

Uno dei più esaltanti progressi nello sviluppo infantile è stata la scoperta che effettivamente i bambini imparano prima di nascere. Ancora più sorprendente è il fatto che nel corso del primo anno, i bambini imparano più che in qualsiasi altro momento della loro vita. Con il primo compleanno, il cervello del bambino è raddoppiato in termini di volume come risultato diretto dei trilioni di connessioni tra le cellule cerebrali. Questo è il motivo per cui è così importante introdurre una ricca varietà di esperienze sensoriali in ogni possibile occasione. Leggi tutto....

Testa, spalle, ginocchia e piedi:
il punto di partenza per camminare

Il primo anno di vita è diverso da qualsiasi altra fase dello sviluppo fisico dell’uomo. In un periodo di tempo relativamente breve, il bambino si trasforma da individuo indifeso ad un bambino che cammina. Genitori nondimenticano mai i primi passi del loro bambino. Si tratta di una conquista epocale! In quel momento, il bambino muove i primi passi e si apre a lui un mondo nuovo di cose da imparare.

Camminare è un processo complicato, che richiede molti adattamenti meccanici e neurologici del corpo e del cervello. Questo articolo svela gli straordinari processi cui i bambini sono sottoposti prima di imparare a camminare. Forse il più sorprendente fenomeno di tutti è il riflesso “di camminare”, che si pensa possa essere un modello per il successivo modo di camminare. Esattamente il motivo per cui l'uomo cammini in posizione verticale rimane un enigma, ma alcuni scienziati credono che ciò sia una risposta evolutiva al mutamento delle condizioni ambientali durante la transizione dalla scimmia all’ominide. Leggi tutto....

Per saperne di più sulle nostre attività e le nostre sedi contatta la Dott.ssa Carla Cosco al numero 3207997151 o manda un'email all'indirizzo info@babysensory.it

Close button

Event Details

Event Description:
Tutor:
Contact: